Quali sono i sintomi e le complicanze della diverticolosi e della malattia diverticolare?

Nella maggior parte dei casi la presenza dei diverticoli non crea nessun problema alle persone.

Molti di noi hanno i diverticoli senza saperlo.

Fanno parte dell’invecchiamento, e nell’80% dei casi sono sostanzialmente asintomatici.

Si parla quindi di diverticolosi.

In alcuni casi però possono comparire dei sintomi che fanno parte della cosiddetta malattia diverticolare.

Se ricordate come è fatto un diverticolo sarà facile capire una cosa: questi piccoli (ma a volte grandi) “sacchetti” del colon possono intrappolare al loro interno residui fecali non digeriti (ad esempio semi o fibre di grosse dimensioni) che favoriscono la crescita di batteri.

La mucosa del diverticolo può così irritarsi, infiammarsi, sanguinare o rompersi, trasformando una semplice diverticolosi in una malattia diverticolare.

Della malattia diverticolare esistono varie manifestazioni che in base alla gravità vengono così distinte:

·   malattia diverticolare non complicata sintomatica, caratterizzata da frequente dolore e gonfiore addominale associata ad una alterazione dell’alvo;

·      diverticolite acuta, quando c’è un episodio di dolore addominale intenso e prolungato, soprattutto nel quadrante inferiore del colon sinistro, a volte con febbre, aumento di globuli bianchi, che generalmente si risolve ma che può esitare in emorragie, ascessi, perforazioni o peritonite;

·    colite segmentaria: condizione rara caratterizzata da infiammazione cronica e con caratteristiche istologiche particolari. 

Dopo un primo episodio di sintomo da malattia diverticolare c‘è una probabilità maggiore di presentare un nuovo episodio entro i 12 mesi successivi e una maggiore probabilità di manifestare una sintomatologia addominale ricorrente.

La malattia diverticolare può anche andare incontro, in bassa percentuale, a delle complicanze: il sanguinamento, la stenosi o l’occlusione intestinale (il restringimento del colon fino alla sua chiusura), la fistolizzazione (la creazione di una comunicazione tra il colon ed un altro organo, come la vescica, altre parti del colon, intestino tenue, vagina, cute o altri organi adiacenti), la diverticolite (già descritta) e la perforazione con peritonite.

Fortunatamente la presenza dei diverticoli non comporta un aumentato rischio di cancro del colon.

 

Continua a leggere per saperne di più


   

" Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie è sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista. "


Richiedi una visita

Seleziona la sede più vicina a te

© 2012 - Dr. Luca Passarella P.Iva 02628790277 | Privacy | Mappa | Credits