Sanguinamento

 

Il sanguinamento anale è un sintomo.

Nella maggior parte dei casi il sanguinamento anale è la conseguenza di una patologia benigna, ma a questa conclusione si può giungere solo dopo una visita specialistica che escluda patologie maggiori.

Troppe volte nella mia vita professionale ho visitato pazienti che avevano liquidato il sanguinamento anale con una diagnosi fatta a tavolino, mentre la causa era magari di tipo neoplastico.

L'imbarazzo non deve prendere il sopravvento sulla serietà con cui la patologia proctologica deve essere affrontata.

Di seguito ho elencato le più comuni cause di sanguinamento anale.

Come avrete modo di vedere, tra queste ve ne sono di semplici altre di complesse.

In ogni caso si può intervenire su un sintomo quando si ha la certezza della diagnosi.


Il sanguinamento anale può essere comunque sostenuto da:

Ragade anale
Escoriazioni cutanee
Condilomi
Tumori maligni
Prolasso rettale
Prolasso mucoso

Morbo di Crohn
Polipi/tumori benigni
Carcinoide rettale
Malformazioni vascolari
Proctite ulcerosa
Ulcera solitaria del retto
Trauma (ulcera da termometro)
Proctite (radiazioni, infezioni, uso errato di supposte, malattie sessualmente trasmissibili)

 

 

" Le informazioni presenti nel sito devono servire a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente. In nessun caso sostituiscono la consulenza medica specialistica. Ricordiamo a tutti i pazienti visitatori che in caso di disturbi e/o malattie ├Ę sempre necessario rivolgersi al proprio medico di base o allo specialista. "


Richiedi una visita

Seleziona la sede più vicina a te

© 2012 - Dr. Luca Passarella P.Iva 02628790277 | Privacy | Mappa | Credits